Ricco Natale per Saipem

A Wall Street torna l’ottimismo

Chiusura in rialzo per Piazza Affari e per le Borse europee, prima del lungo weekend natalizio. Il Mibtel è salito dello 0,82% e l’S&P/Mib dello 0,83%. Sono balzate le Saipem (più 3,78%), premiate per i contratti che la società si è aggiudicata. Hanno recuperato le Fiat con il settore auto, mentre le Alitalia sono scivolate nell’attesa delle novità dal cda. Infine sono volate le Pininfarina, dopo la joint-venture con Bolloré per l’auto elettrica. Sono inoltre salite le Impregilo (+2,9%) e le Italcementi (+0,9%), dopo la frenata della vigilia, mentre hanno continuato a scivolare le Prysmian (-0,27%), in calo ormai da tre sedute. Le principali Borse europee sono state sostenute dal rally di Wall Street dopo i dati macro relativi a spesa per consumi e fiducia dei consumatori migliori delle attese. Il Dax guadagna l’1,65%, il Cac40 l’1,66% e il Ftse100 l’1,46%. Tra i settori rialzi superiori al 2% per minerari, auto, alimentari, chimici e tecnologici. A Francoforte bene i finanziari Deutsche Postbank (+4,4%) e Allianz (+2,7%) e i titoli auto: Bmw (+6,3%), Volkswagen (+3%) e Daimler (+2,2%). A Parigi denaro su Danone (+3,6%), Gaz De France (+3,5%) e ArcelorMittal (+3,7%). A Londra in forte rialzo i minerari con Antofagasta (+4,3%) fra i migliori. Bene anche Prudential (+3,7%) e i finanziari Schroders (+3,9%) e Man (+4%). In deciso calo Northern Rock (-12%). Wall Street ha chiuso la settimana in deciso miglioramento: i consumi degli americani a novembre hanno registrato un rialzo dell’1,1%, il più forte in oltre due anni, e l’indice della fiducia rilevato dall’Università del Michigan a dicembre si è attestato a quota 75,5, sopra le attese.