La Rice sale sul podio con la Gruber e la Ferilli

da Milano

Belle, brave e di successo, icone di stile, modelli di femminilità e realizzazione. Ecco chi sono i personaggi femminili famosi che incarnano tutto quello che una donna vorrebbe essere. Un sondaggio, pubblicato su Per Me, il primo femminile di psicologia, diretto da Nicoletta Polla-Mattiot, svela chi sono i personaggi che incarnano i modelli femminili più amati e odiati, tra dieci nomi internazionali del mondo della cultura, dello spettacolo, della politica e della televisione.
Ne emergono due classifiche, una positiva e una negativa. Le italiane, quasi all'unanimità, hanno messo al primo posto tra le donne a cui vorrebbero assomigliare Lilli Gruber, giornalista ed europarlamentare, che vince grazie alla sua bravura e al suo talento. Al secondo posto Sabrina Ferilli, scelta per la sua bellezza mediterranea, solare e materna; al terzo una donna di potere, il segretario di Stato Usa, Condoleezza Rice, una vera lady di ferro.
Seguono, rispettivamente al quarto e quinto posto, Angelina Jolie, neomamma anticonformista, e Carolina di Monaco, amata soprattutto per la sua classe e la sua sincerità.
La classifica delle meno amate vede in cima Camilla Parker Bowles, che deve questo spiacevole primato soprattutto al suo aspetto fisico, poco simpatico alle italiane. Seguono, a sorpresa, l'eclettica popstar Madonna, ritenuta volgare, egocentrica e troppo trasgressiva, l'ex miss Italia Cristina Chiabotto, giudicata arrivista, e Afef Jnifen, di cui le italiane riconoscono la bellezza, ma di cui ne criticano l’atteggiamento un po’ troppo snob.
Chiude la cinquina con un non classificato Cherie Blair, moglie del premier britannico, che nelle intervistate provoca solo indifferenza.