Ricerca Il libro bianco sullo stress: i 35enni con la crisi di mezza età

Trentacinquenni in crisi di mezza età anticipata, coppie che scoppiano per motivi di lavoro e precarietà, un esercito di insonni e vittime di attacchi di panico che intasano i Pronto soccorso. È il ritratto della Milano stressata, città che non dorme mai. Ci sono le mille facce del disagio metropolitano nel «Libro bianco sullo stress» lanciato dall’assessorato alla Salute del Comune di Milano. Il nuovo male metropolitano? «Il passaggio diretto dall’adolescenza tardiva alla crisi di mezza età anticipata - spiega a Palazzo Marino Claudio Mencacci, direttore del dipartimento di psichiatria dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano -. Colpisce la fascia dei 35-45enni, che entrano in una fase di crisi esistenziale: mettono in discussione la propria identità, arrivano a manifestare anche ansia e depressione».