Ricerca sulla sla: una corsa contro il tempo

Il mondo della SLA attraverso gli occhi dei pazienti. E' il tema del documentario proposto dall'associazione Prize4Life per una serata dedicata alla ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica

di Franca Iannici

Beating time (Battere il tempo) è il titolo di un documentario che sarà proiettato il 24 novembre alle ore 21 presso l'auditorium San Leone Magno a Roma durante un evento dedicato alla raccolta fondi per la ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica (SLA) promosso dall'associazione Prize4Life dove saranno presenti i fondatori di Prize4Life Avichai Kremer e Andrea Marano.

Il documentario mostra il mondo della sla attraverso gli occhi di alcuni pazienti con le difficoltà quotidiane che devono affrontare ogni giorno, con un'analisi anche sulle difficoltà esistenti per la ricerca difficoltosa di una cura. Protagonista del documentario è Avichai Kremer, uno dei fondatori dell'associazione Prize4Life, colpito a 29 dalla sla, in prima linea nella lotta alla terribile malattia di cui non si conoscono le cause e che ad oggi risulta incurabile.

La sclerosi laterale amiotrofica, detto anche morbo di Lou Gehrig (dal nome del giocatore statunitense di baseball), è una malattia degenerativa e progressiva del sistema nervoso che colpisce nello specifico i cosiddetti neuroni del sistema motorio (motoneuroni), sia centrali a livello della corteccia cerebrale, sia periferici a livello del tronco encefalico e del midollo spinale. La malattia non è contagiosa e colpisce generalmente tra i 40 e i 60 anni di età con un'incidenza di 2 persone ogni 100mila e si stima la presenza nel mondo di oltre 600mila pazienti.

Prize4Life è un'organizzazione onlus fondata nel 2006 da 3 studenti di Harward Business School, tra cui Avicahi Kremer, e ha lo scopo di accelerare la scoperta di una cura raccogliendo fondi a favore dei ricercatori. Con l'istituzione di due premi, l'Als Biomarker Prize e l'Als Treatment Prize (1milione di dollari ciascuno), la fondazione si è ripromessa di incentivare e finanziare solo i ricercatori che ottengono risultati ben definiti. Fino ad oggi sono stati raccolti 7 milioni di dollari. Tra i sostenitori dell'associazione ci sono il sindaco di New York Michael Bloomberg e il presidente del Gruppo Kraft Robert Kraft.

Per informazioni www.prize4life.org

E' possibile fare donazioni con bonifico bancario presso Banca Sella a favore di Prize4Life Italia Onlus. Codice iban IT75WO326822300052896057530; assegno intestato a Prize4Life Italia Onlus – via Cramera, 11 00198 Roma.

Per altre forme di donazione consultare il sito http//www.prize4life.org/page/support.