La ricetta per andare alla Casa Bianca? Il milkshake alla fragola di Jim Meeks

A meno di una settimana dalle elezioni entrambi i candidati alla presidenza degli Stati Uniti, nel loro viaggio nello stato chiave della Florida, hanno assaggiato il frullato che già portò fortuna a George Bush padre e figlio

Basta un milkshake alla fragola per diventare presidente degli Stati Uniti. Non un frullato qualsiasi, ma quello di Jim Meeks, che già portò fortuna all’attuale presidente Usa George W. Bush e al padre nel lontano 1988. Il suo negozio si trova al Parksdale Farm Market di Plant City, al centro della Florida. Una tappa «obbligata» per i due contendenti alla Casa Bianca, il democratico Barack Obama e il repubblicano John McCain, (ancora indietro secondo la maggior parte dei sondaggi). Che infatti ha pensato bene di imitare il suo avversario e assaggiare la miracolosa bevanda.

La visita Il primo a farsi un giretto a Park City in Florida, infatti, è stato Obama, in questa immagine immortalato tra i bancali di frutta del mercato lo scorso 1 agosto. Qualche giorno fa, per l’esattezza il 23 ottobre, è stata la volta di McCain, che ancora ieri ha confermato di non sentirsi affatto sconfitto. Il titolare del negozio, Jim Meeks, ci scherza su: «Non è la Florida ad essere decisiva, vincerà chi avrà gustato il mio milkshake e la mia torta alle fragole, come già e successo con i due Bush».

Stato chiave A differenza di altre nazioni americane, che vantano una consolidata tradizione repubblicana o democratica, la Florida è uno stato «che va convinto». Da sempre il distretto percorso dalla Interstate 4 compreso tra Tampa Bay, Plant City appunto, Orlando e Daytona, è considerata la «bellwether», la pancia dell’America che, come un termometro, farà capire prima della fine delle elezioni chi tra il senatore afroamericano e il reduce del Vietnam riuscirà a conquistare la poltrona di Gorge W. Bush. E comunque vada Jim Meeks avrà avuto ragione.
felice.manti@ilgiornale.it