La ricetta Prodi non piace neppure ai farmacisti

Il governo incassa lo stop anche dai farmacisti. Ieri Prodi ha incontrato l’associazione di categoria Federfarma. Il premier ha ribadito che gli obiettivi di fondo del decreto, come la vendita dei medicinali nei supermercati, «non sono negoziabili». I farmacisti hanno confermato lo sciopero per il prossimo 19 luglio. Il decreto Bersani intanto continua a riservare sorprese. Per società come la Italease e la Pirelli, è in arrivo una stangata da 2,3 miliardi. E sul Dpef la Ue rimanda il governo a settembre.