Richieste pari a tre volte l’offerta

Enel

Enel 4 fa il tutto esaurito, con prenotazioni per quasi 1,5 miliardi di azioni e richieste pari a tre volte il quantitativo offerto dal Tesoro. Il boom di richieste, sia da parte di investitori retail che da parte degli istituzionali, dovrebbe portare a un riparto ma non è esclusa l’ipotesi di un sorteggio fra i risparmiatori che si sono prenotati per acquistare i titoli del colosso energetico. Oggi si saprà il prezzo definitivo delle azioni, rispetto al tetto massimo, che per i risparmiatori è stato fissato in 7,07 euro. Nel corso della conferenza stampa prevista per oggi nella sede di via XX Settembre toccherà al ministro Domenico Siniscalco, insieme ai suoi tecnici e ai global coordinator Merrill Lynch e Mediobanca, la decisione se procedere o no al riparto delle azioni, accontentando così tutti i risparmiatori con almeno un lotto minimo da 500 azioni, per un controvalore che non potrà superare i 3.535 euro.