Riconoscimento internazionale al Centro Parkinson di Milano

Lo studio su 155 pazienti pubblicato dal New England journal of medicine

Il Centro Parkinson di Milano, noto ormai a livello internazionale, ha ricevuto un prestigioso riconoscimento: il «New England journal of medicine» - che è tra le riviste scientifiche più apprezzate nel mondo - ha pubblicato uno studio clinico condotto dal suo fondatore e direttore Gianni Pezzoli in collaborazione con l’Unità di cardiologia riabilitativa diretta da Renzo Zanettini.
Lo studio in parola ha esaminato 155 pazienti parkinsoniani curati per almeno un anno con un farmaco dopamino-agonista. Risultato: in una percentuale compresa tra il 24 e il 28 per cento dei pazienti esaminati è stata trovata un’insufficienza valvolare moderata o grave.
È il primo studio italiano sul Parkinson che sia stato pubblicato sulla più importante rivista scientifica mondiale: viene quindi a confermare il valore dei ricercatori italiani e in particolare dell’équipe guidata dal professore Pezzoli, che si occupa di questa patologia dal 1980.
Il Centro Parkinson di via Bignami (che fa parte degli Istituti clinici di perfezionamento) ha dato vita nel 1990 all’Aip, Associazione italiana parkinsoniani, che ha attualmente ventimila iscritti. Non solo svolge opera di volontariato ma dispone di un’équipe specialistica (telefono 02-66713111) per consigliare e orientare i pazienti parkinsoniani, che in Italia sono più di duecentomila, con millecento nuovi casi ogni anno.