Riconoscono intrusi e pacchi abbandonati

Oltre che occhi, anche orecchi elettronici. Le nuove telecamere per la sicurezza sono apparecchi sofisticatissimi che, nella versione «urla e sparo», ruotano su un perno per coprire a 360 gradi la zona a rischio, dotati di microfoni direzionali sensibili al rumore, fasci di luce che illuminano la scena, collegamento alla centrale operativa della polizia municipale presso cui fanno immediatamente scattare l’allarme. Dei miracoli della tecnologia già superati, però, dalla versione Sony warning di ultimissima generazione (costo 2mila euro l’una) che saranno installate da Palazzo Marino per sorvegliare i luoghi più caldi. Oltre che immagini e rumori sono in grado di registrare la presenza di un pacco abbandonato, il calore corporeo di una persona entrata in una zona proibita o l’arrivo di un’auto ad alta velocità. «L’allarme arriva in diretta - spiega il vicesindaco Riccardo De Corato - e le forze dell’ordine sono in grado di garantire una sempre maggior sicurezza ai cittadini».