In ricordo di Padre Valignano

Due mostre documentarie a Chieti (museo d’arte Barbella) per ricordare, a 400 anni dalla morte, una singolare figura di gesuita che ebbe fra i suoi novizi anche il celebre Matteo Ricci, l’evangelizzatore della Cina. Alessandro Valignano, chiamato «l’apostolo del Giappone», nacque a Chieti il 15 febbraio 1539 e morì a Macao, a quel tempo colonia portoghese, il 20 gennaio 1606. I metodi di evangelizzazione di questo religioso, vero uomo del Rinascimento aperto alle culture diverse, diedero molti frutti, poi inariditi dopo la sua morte e la morte di padre Ricci. Fra i suoi scritti, ancora in parte inediti in epoca moderna, un Catechismo che è un preciso compendio delle religioni del Giappone, fra le quali il buddismo.