Il ricordo «Qui in stazione ho conosciuto la mia prima moglie»

Il periodo è difficile, ma la giornata è positiva, tra l’arresto dei due boss della mafia e l’inaugurazione della linea ad Alta velocità che collega con grande rapidità Torino a Milano. Così Silvio Berlusconi trova spazio anche per le cose piacevoli. E guardando le volte di marmo della Stazione, rievoca un ricordo sentimentale, l’incontro con Carla Dell’Oglio, la donna che ha sposato nel 1965 e da cui sono nati i figli Marina e Pier Silvio. «Ebbi a conoscere proprio qui la mia prima moglie» racconta. Poi riprende toni più scherzosi: «Meno male che l’Alta velocità è arrivata ora che ho un’età avanzata. Avendo conosciuto gran parte delle mie fidanzate sul treno, avrei potuto praticare molto meno l’aggancio...».
Dopo aver battezzato il Torino Milano ed aver acceso le luci di piazza Duca d’Aosta, il premier è andato a San Siro, dove ha potuto assistere a una schiacciante vittoria del Milan, che ha battuto la Sampdoria tre a zero. Il presidente del Consiglio, che ha seguito la partita dalla tribuna d’onore, nell’intervallo è andato negli spogliatoi a congratularsi con i giocatori. E alla fine si è fermato a salutare diverse decine di persone che lo acclamavano, gli scattavano fotografie con i cellulari e gli chiedevano autografi. A un tifoso che gli chiedeva di acquistare il pallone d’oro del Barcellona Lionel Messi, ha risposto con enigmatico sorriso.