Ricoverato ieri al Galliera il primo intossicato

È un uomo di circa 60 anni che nei giorni scorsi ha frequentato uno stabilimento balneare nella zona di Quinto il primo intossicato dalla tossina dell'alga ostreopsis. L'uomo si è presentato ieri mattina all'ospedale Galliera lamentando disturbi gastroenterici, artomialgia e stanchezza, sintomi simili all'influenza che però, in questo caso, sono riconducibli all'alga tossica. Il paziente è stato perciò ricoverato e sottoposto alla terapia prevista: farmaci sintomaci, eventuali antispastici ed antibiotici. Ai sanitari del Galliera l'uomo ha segnalato che anche altri componenti della sua famiglia, seppur in modo più lieve, sono stati colpiti dagli stessi disturbi. «Il fatto che i problemi di salute si siano rivelati a distanza di qualche giorno dal bagno - ha spiegato il dottor Paolo Cremonesi, direttore del Pronto Soccorso dell'ospedale Galliera - è da mettere in relazione ai tempi di esposizione al mare e all'aria. In certi casi i disturbi possono presentarsi immediatamente, altre volte a distanza di molte ore. In ogni caso si tratta di problemi non gravi, risolvibili in poco tempo». Lo scorso anno furono diverse decine i genovesi che dovettero ricorrere alle cure dei sanitari per i disturbi causati dall'alga ostreopsis.