Ricucci chiama, Prodi risponde

Tra le intercettazioni sulle vicende delle scalate alle banche è emersa anche una conversazione telefonica tra il leader dell’Unione Romano Prodi e l’immobiliarista Stefano Ricucci.
Prodi: «Uhè, come va?».
Ricucci: «Professor Prodi, buongiorno, come sta?».
P.: «Come va lei?».
R.: «Bene, bene, eh andrei meglio se potessimo parlare un po’ con lei».
P.: «Facciamo due domande distinte. Come sta e come va...».
R.: «Molto molto bene, sabato mi sposo quindi sto ancora meglio».
P.: «Auguroni».
R.: «Sabato c’è il grande evento».
P.: «Poi ci vediamo presto»
R.: «Quando, quando?».
P.: «Le dico io, adesso so che lei è in qualche modo in giro. Io sono una trottola, appena mi sarò fermato a girare ci vediamo presto».