Ricucci fa ricorso contro l’interdizione

I difensori dell’immobiliarista romano Stefano Ricucci, tra gli indagati dell’inchiesta milanese sull’Opa di Bpi su Antonveneta, hanno presentato ricorso al Tribunale del Riesame contro la decisione del gip Clementina Forleo di prorogare l’interdizione da tutte le cariche societarie per il numero uno di Magiste. Il gip Forleo ha prorogato per altri due mesi l’interdizione di Ricucci lasciando al contempo decadere quelle contro l’ex amministratore delegato di Bpi, Gianpiero Fiorani, l’ex direttore finanziario Gianfranco Boni e il numero uno di Hopa, Emilio Gnutti. Popolare Italiana potrebbe però avere altri «grattacapi» dal fronte Credieuronord. Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza ha infatti effettuato un’acquisizione di atti nella sede di Lodi nell’ambito di un’inchiesta sul discusso salvataggio della banca vicina alla Lega Nord aggregata nel 2004 all’allora Bipielle di Fiorani.