Ridley Scott mette l’armatura però invita tutti a fare la pace

Ridley Scott indossa l’armatura e ingrana la retromarcia, trascinandoci ai tempi della terza Crociata, quella che portò alla perdita di Gerusalemme. Lo fa con un kolossal cerchiobottista e spettacolare che cerca di far stringere la mano a cristiani e musulmani del tempo, provando a suggerire ai contemporanei di fare altrettanto. I cattivi sono i guerrafondai di entrambi gli schieramenti, i buoni sono quelli che, può capitare, hanno il faccino presentabile di Orlando Bloom: è il neodivo ex-elfo de Il Signore degli Anelli a vestire i panni (anzi, la pesante cotta di metallo) di Baliano, maniscalco convinto a partire per la Terra Santa dal padre che credeva perso (Liam Neeson). Laggiù l’eroe si copre di gloria e conosce un amore (Eva Green) capace di lenire il dolore per la moglie morta. Avventura, spettacolari sequenze belliche, scenografie mozzafiato e 30.000 comparse disposte a darsi botte da orbi: sapore di vecchia Hollywood. Il doppio dvd offre audio Dolby Digital 5.1 in italiano (anche DTS) e inglese, sottotitoli nelle medesime lingue e ottimi extra: 4 backstage (spettacolare quello sulla ricostruzione di Gerusalemme), 2 interviste a Ridley Scott e Orlando Bloom, 2 trailer, note storiche sottotitolate durante la visione del film.

LE CROCIATE Medusa, euro 29