Ridotti i tagli a Cineteca e Scuola di cinema

Apertura regolare dei corsi della scuola Nazionale di Cinema e prosecuzione dell'attività di restauro delle opere cinematografiche da parte della Cineteca Nazionale. Sono questi i risultati dell'incontro svoltosi ieri a Roma tra Rocco Buttiglione, ministro per i Beni e le Attività Culturali, e Francesco Alberoni, presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia.
Attraverso la razionalizzazione dei costi e l'acquisizione di risorse dall’esterno, il ministro Buttiglione ha proposto un piano che riduce al minimo le conseguenze di tagli della Finanziaria per il Centro Sperimentale. I tagli al Fus decisi dalla Finanziaria sono un problema per tutti e anche le fondazioni lirico-sinfoniche «devono adeguarsi alla necessità di fare economia». Il direttore generale per lo spettacolo dal vivo Salvo Nastasi invita a non presentare bilanci preventivi in perdita.