Come ridurre i sintomi dell’artrite reumatoide

Uno studio presentato a Barcellona durante il congresso annuale della Lega europea contro il reumatismo conferma che i malati di artrite reumatoide curati con golimumab e metotrexate hanno avuto nel primo anno di trattamento un netto miglioramento: la sintomatologia dolorosa è diminuita del 20 per cento. «La persistenza dell’effetto terapeutico evidenziata da questi risultati è molto promettente» ha affermato il reumatologo scozzese Iain McInnes, docente di medicina sperimentale all’Università di Glasgow, consulente onorario al Centro reumatologico della Royal Infirmary e coordinatore di uno studio di fase III su golimumab. «I clinici che hanno in cura pazienti con artrite reumatoide sono sempre alla ricerca di farmaci più evoluti, che siano in grado di garantire un’efficacia persistente, al fine di mantenere in remissione questa malattia così grave e penalizzante per la qualità della vita».