Riecco Halloween alla romana: trucchi fai-da-te e party notturni

Cappucci calati sul viso. Mantelli neri lunghi fino a terra, a nascondere finte ossa rotte, occhi immersi in gelatine sanguinolente, cicatrici stacca-attacca, armi di tutti i tipi da «indossare» in tasche-ferita. Quest’anno, a Roma, Halloween gioca con i dettagli, puntando su uno stile che rasenta lo «splatter». Piacciono le maschere in gomma ispirate a personaggi di piccolo e grande schermo - in un percorso horror-vintage torna di moda Freddy Krueger, protagonista della saga di «Nightmare» - e i trucchi di atelier professionali, che vantano interi cataloghi di cicatrici, bruciature e morsi di vampiro. L’effetto sorpresa aumenta con travestimenti fai-da-te. Il più apprezzato è quello da impiccato: un cappuccio strappato in più punti, legato da un cappio lasciato pendere sulle spalle a sottintendere che la condanna è già stata eseguita. Look da festa con lenti a contatto speciali. Le più ambite richiamano il manga Naruto, e sono rosse con macchie nere. Addobbi horror anche in casa, tra festoni, scheletri, falci in plastica, bare, bicchieri con macchie di sangue o calici a forma di teschio. Horror più soft per i piccoli. Disney Store punta sui gadget del film «Nightmare before Christmas» di Tim Burton: portacandele, action figure, costumi. Trudi lancia i mini-peluche a strega, gatto nero e mummia. Nel baby-Halloween a farla da padrone è la magia, dai costumi di Harry Potter per lui a quelli da fata per lei, magari da personalizzare con cestini a zucca piena di dolci dai soggetti «spaventosi». Unisex il costume da Linguini, chef del lungometraggio «Ratatouille» che nasconde il topolino Remy nel cappello. Per tutti l’imperativo, mercoledì notte, è uscire di casa e mettere in mostra il proprio «lato oscuro». Gli appuntamenti non mancano. «Demon’s Paradise» è il tema dell’Heineken Halloween Night di quest’anno, mega-party su invito, 4mila ospiti iperselezionati tra vip e nomi della Roma bene, dalle 23 a Palazzo dei Congressi all’Eur. Firmato Radio Rock e Circolo degli Artisti il party in maschera, che dalle 22 propone discoteca indie, 80’s, rock, new wave. «Barbarella vs Diabolik» al Micca Club, con live di Tony Borlotti e i Flauers, burlesque show di Amber Topaz e dj set di Alessandro Casella & Marvin. Noir e glamour si incontrano al Gilda. Serata a tema all’Irish Village, in via Ostiense. Si brinda con assenzio, liscio o in cocktail «diabolici», in via Negri: previsti premi per le maschere «più terrificanti e sanguinose». Numerosi e più «duraturi» gli eventi per bimbi. Al teatro San Carlino cena e party animato con lo spettacolo «La lanterna di Jack... notte di paura per Pulcinella». Il 31 ottobre e il primo novembre attività ludico-didattiche al Museo dei Bambini Explora. Fino al 4 novembre i giochi di Halloween al Fantastico mondo del Fantastico nel Castello di Lunghezza. Protagonisti i cattivi delle fiabe. A tutta magia, fino al 9 dicembre, la Casina di Raffaello con attività e laboratori sullo sfondo della mostra «Harry Potter & Co.»: scenografie e acquerelli di Serena Riglietti, illustratrice italiana dei libri del maghetto.