Riecco mezzo secolo dopo le magie di Coleman e soci

Nel 1958, il pianista Paul Bley capì che il jazz del futuro stava nascendo in California. Andò in ottobre a Los Angeles, dove si imbatté in Ornette Coleman, Don Cherry, Charlie Haden e Billy Higgins. I quattro assi suonavano senza il pianoforte, ma Bley riuscì lo stesso a salire una sera con loro sul palcoscenico dell'Hillcrest Club, nascondendo chissà dove un registratore. Quando fondò, nei primi anni Settanta, la sua effimera ma splendida Improvising Artists Inc., pubblicò quattro degli otto brani catturati. Coleman glieli fece ritirare dal mercato. Gli altri quattro comparvero per America Rec. e fu un altro anatema. Ora sono passati 49 anni, Coleman si è rabbonito, ed ecco che i brani si possono ascoltare tutti. Un cd meraviglioso.

Ornette Coleman Quintet at Hillcrest Club, Gambit Rec