Riecco le peripezie di Mastro Bertuchello

Dopo un ventennio di latitanza torna negli scaffali delle librerie Mastro Bertuchello (Flaccovio, pagg. 386, euro 16,50), dello storico e romanziere Luigi Natoli, nato poco prima dell’arrivo dei Mille. Una sorta di Dumas siciliano, citatissimo dagli uomini d’onore e maestro del filone di cappa e spada in salsa locale. Lo scenario è lo stesso del suo celebre capolavoro, I Beati Paoli: ovvero il budello inestricabile delle viuzze arabo-normanne di Palermo. Sullo sfondo le lotte intestine fra i vecchi casati nobiliari e i nuovi rampanti assatanati di potere. Vittima un giovane insegnante di nome Bertuchello le cui peripezie garantiscono un finale ad alto tasso di tragicità, tipico dello scrittore isolano che amava firmarsi con lo pseudonimo di William Galt.