Riecco il terrore: doppio attentato fa più di 10 vittime

Due bombe hanno devastato ieri la stazione di Beni Amrane, a 50 chilometri da Algeri, facendo almeno una decina di morti, tra cui un ingegnere francese. Il primo ordigno ha ucciso prima il cittadino francese e il suo autista, mentre la seconda bomba ha fatto strage tra i soccorritori, inclusi alcuni agenti della polizia.
Si tratta del terzo attentato in meno di una settimana in Algeria. Giovedì un kamikaze si era fatti esplodere davanti a una caserma alla periferia di Algeri uccidendo due soldati. Venerdì sei militari sono stati uccisi dall’esplosione di un ordigno piazzato sul ciglio di una strada a Dellys. Entrambe le azioni erano state rivendicate da “al Qaeda nel Maghreb islamico“, un gruppo affiliatosi all’organizzazione di Osama bin Laden all’inizio del 2006.