Rientro anticipato dal weekend per vedere a casa la nazionale

Il controesodo del week-end ieri è cominciato molto in anticipo rispetto ai fine settimana precedenti. Non c’erano dubbi: per vedere comodamente a casa propria o di amici la finale dei Mondiali di calcio i rientri dalle località di mare verso le città sono cominciati già nelle primissime ore del pomeriggio. Traffico particolarmente intenso dalle riviere ligure verso Milano e rallentamenti sulla A4 verso Milano. Nel pomeriggio da Grumello a Cavenago si impiegavano fino a 40 minuti. Traffico molto intenso anche sull'A1 da Parma alla barriera di Milano sud e, a partire dalle ore 16, su tutta le rete stradale e autostradale. Anche il Cciss, come la società Autostrade per l'Italia, ha rilevato numerose partenze anticipate, rispetto alle altre domeniche. Previsioni diverse quelle di Telefono Blu, secondo il quale il 90% dei rientri sarebbe dovuto avvenire dopo la finale di calcio e, in caso di vittoria dell'Italia, non prima delle 24, facendo assistere a uno spettacolo di traffico nel pieno della notte. Non è andata così, invece, secondo il gruppo Autostrade. In serata la circolazione è stata bloccata tra l'innesto A10-A26 e Masone in direzione Milano per un incidente che ha visto coinvolta una moto con 2 persone di cui una è deceduta ed una è rimasta ferita in modo grave. Sono intervenuti l'eli-ambulanza del 118, i vigili del fuoco.