Rifinanziato il debito canadese

Parmalat

La controllata canadese di Parmalat, Parmalat Dairy & Bakery, ha perfezionato il rifinanziamento del proprio debito mediante la stipula di un prestito sindacato quinquennale, per un importo di 450 milioni di dollari canadesi (pari a circa 318 milioni di euro) oltre a una linea «revolving» per un importo di 100 milioni di dollari canadesi, cioè circa 71 milioni di euro. «Lead arranger» dell’operazione sono Bank of Nova Scotia e Bnp Paribas, che è anche «syndication agent». Il rifinanziamento non include le «participation notes» di circa 43 milioni di euro. Il debito della consociata canadese, dice la società in una nota, rappresenta oltre il 47% del totale del debito lordo consolidato del gruppo. L’operazione di rifinanziamento è stata realizzata a condizioni di mercato, senza rilascio di garanzie da parte di Parmalat Spa, ma con garanzie reali esclusivamente da parte della controllata canadese.