Rifiutato dalla sua ex distrugge un’auto e aggredisce gli agenti

Si è conclusa in una cella del carcere di borgata Aurelia la notte violenta di un venticinquenne di Civitavecchia, arrestato e accusato dei reati di lesioni, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, minacce e danneggiamenti. Tutto ha avuto inizio nella tarda serata di giovedì, quando il giovane si è recato nell’appartamento dove la sua ex fidanzata vive con i genitori, al quartiere Cisterna Faro. Dopo aver tentato di convincerla a riprendere la relazione, di fronte al deciso rifiuto della ragazza, l’ha insultata e minacciata. Sceso in strada ha colpito ripetutamente con una pala la Fiat Punto del padre della ex fidanzata e poi si è allontanato. Il padre della ragazza ha avvertito il 113. Gli agenti sono andati a casa del giovane, che si è rifiutato di seguirli e li ha aggrediti, mandandone uno al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo con ferite e contusioni guaribili in pochi giorni.