Rifiuti, duemila tonnellate nelle strade di Napoli La sitiuazione è ancora critica: roghi nella notte

Sono oltre duemila le tonnellate di
rifiuti giacenti oggi nelle strade di Napoli. In periferia, come nei giorni scorsi, le
situazioni di maggiore criticità: la spazzatura è ricomparsa
però anche nel "cuore" del capoluogo campano a causa di proteste
sindacali

Napoli - Sono oltre duemila le tonnellate di rifiuti giacenti oggi nelle strade di Napoli: è la stima resa nota da Raphael Rossi, presidente di Asia, l’azienda cittadina di igiene urbana. In periferia, come nei giorni scorsi, le situazioni di maggiore criticità: la spazzatura è ricomparsa però anche nel "cuore" di Napoli a causa di proteste sindacali dei dipendenti della Lavajet, ditta che ha in appalto la raccolta in un’ampia zona del centr"o. Confermiamo il massimo impegno dei nostri uomini e mezzi, con tre turni di raccolta nell’intero arco delle 24 ore - dice Rossi - ma il problema consiste sempre nello sversamento. Attualmente circa metà del nostro parco automezzi è bloccato in lunghe code fuori degli impianti che accolgono la spazzatura".

Roghi a Napoli e provincia Sono sedici gli interventi effettuati dai vigili del fuoco in nottata tra Napoli e provincia per spegnere i roghi appiccati ai cumuli di spazzatura. La maggior parte degli interventi si è concentrata nella zona di Giugliano, popolosissimo comune alle porte di Napoli. A Pozzuoli, in Via Licola Mare, i vigili sono intervenuti per spegnere il fuoco dato ai sacchetti cosparsi sulla strada da ignoti. Pochi interventi nella città di Napoli, tutti in periferia, in particolare nella zona di Ponticelli.