«Rifiuti: il garante censura la Provincia»

«Cartellino giallo del garante della concorrenza e del mercato per la Provincia governata da Gasbarra: l’affidamento, con 2 delibere del marzo scorso, della raccolta differenziata a società a capitale pubblico andrebbe nella direzione opposta ai riferimenti normativi». Lo dice il capogruppo della Democrazia cristiana in consiglio regionale, Desideri. «La Provincia ha approvato 2 delibere sulla raccolta differenziata che indurrebbero i 121 Comuni dell’hinterland - scrive il Garante - a privilegiare l’affidamento dei servizi a società pubbliche».