Rifiuti, via a «mercati puliti» Gli ambulanti aiuteranno l’Amsa

Una sperimentazione per spiegare ai venditori ambulanti dei mercati milanesi le modalità da rispettare per la raccolta differenziata dei rifiuti e per la pulizia delle piazzole di sosta. Fino al 31 dicembre nei giorni di mercato che interessano via Fauchè (ovvero il martedì e il sabato), verrà distribuito ai commercianti un pieghevole informativo, tradotto in 4 lingue, contenente l'elenco delle disposizioni comunali. Queste le regole da seguire: pulire l'area utilizzata per la vendita; mettere i rifiuti indifferenziati in sacchi di colore nero e le cassette (di plastica e di legno) separate e ordinatamente impilate. Sistemare i cartoni piegati in modo da ridurne il volume e dividere i rifiuti organici (per i venditori di pesce, frutta, verdura e fiori) in sacchi di colore grigio o in scatole di cartone. Al fine di aiutare gli ambulanti a seguire queste raccomandazioni, due ore prima della fine del mercato, quattro operatori Amsa affiancheranno i commercianti nelle operazioni di separazione rifiuti, sgombero e pulizia delle rispettive aree commerciali. Grazie a questo periodo di affiancamento ciascun commerciante potrà imparare a gestire correttamente tutte le attività necessarie per collaborare alla pulizia e alla raccolta differenziata nei mercati settimanali milanesi contribuendo, così, a rendere ogni mercato più ordinato e accessibile. «Nasce nel mercato di via Fauchè - ha detto Roberto Predolin, assessore al Commercio e all'Artigianato - un laboratorio sperimentale che vede coinvolti istituzioni, Amsa e le Associazioni degli ambulanti».