Rifiuti speciali in un’area parcheggio

I militari del Noe hanno denunciato i responsabili delle ditte operanti su un’area destinata alla realizzazione di parcheggi interrati nei pressi di Marino, sulla quale sono stati rinvenuti, tra i 10mila metri cubi apparentemente scavati, circa 1.500 metri cubi di rifiuti speciali. Si è giunti a questo provvedimento a seguito di una precedente indagine che aveva portato al sequestro di un cantiere per la costruzione di un cavalcavia sulla linea ferroviaria Roma-Velletri, sul quale erano stati rinvenuti resti archeologici. I cinque sono stati denunciati per aver prodotto, raccolto e trasportato in assenza di iscrizione all’albo nazionale gestori ambientali, di formulari di identificazione rifiuti, di parere dell’Arpa e della prescritta comunicazione di inizio attività di recupero alla Provincia.