Rifiuti, torna il sacco grigio per l’umido differenziato

Riduzione, recupero e riciclo energetico. Ecco le «tre erre» del piano della Provincia di Milano per la gestione dei rifiuti. «La prima “erre“ significa ridurre la produzione dei rifiuti alla fonte, la seconda raccogliere in modo differenziato e la terza riutilizzare per dare vita a nuovi prodotti» sostiene Bruna Brembilla, assessore all’Ambiente. «Tre erre» che sono obiettivo strategico per la Provincia di Milano che produce quasi due milioni di tonnellate di rifiuti all’anno pari a cinquecento chili per ciascun cittadino, con una percentuale di raccolta differenziata inferiore al 47 per cento. Fondamentale, chiosa l’assessore, è l’incremento della «raccolta differenziata che vorrà dire più impianti di compostaggio oltreché alla necessità di un nuovo impianto di termovalorizzazione». E l’impostazione della politica delle «tre erre» è accolta positivamente anche dal Comune di Milano che nel gennaio 2009 inizia la raccolta differenziata dell’umido.