Riflessioni Botta e risposta sul «trash» tra i protagonisti dei talk del pomeriggio

È la seconda intervista che, in pochi giorni, facciamo a Barbara d’Urso. Però l’argomento ci sembra di quelli che forniscono molti spunti di riflessione: la deriva (o presunta deriva) che stanno prendendo molti programmi televisivi in cui imperano dibattiti che si trasformano in rissa, scontri di cui lo spettatore non capisce nulla, immagini forti, violente o troppo maliziose ed esplicitamente sessuali per i bambini e i ragazzini. Sull’argomento abbiamo interpellato Barbara d’Urso che, essendo conduttrice del talk che va in onda tutti i pomeriggi su Canale 5, è stata spesso additata come fautrice di una Tv scorretta in nome dell’audience. Poi abbiamo girato la questione a Massimo Giletti, presentatore dell’Arena e diretto concorrente della d’Urso, che ha chiesto a tutti di fare un passo indietro ribadendo le sue perplessità nei confronti di Domenica Cinque. Ora, in quest’altra intervista, la conduttrice di Canale 5 si difende mettendo alla berlina i «falsi moralisti che predicano una cosa, ma poi ne fanno un’altra». Ce n’è di che parlarne ancora a lungo.