Rifondazione caccia Turigliatto

Roma - "Non mi nascondo che la nostra immagine è stata colpita dall'atteggiamento di Turigliatto. Siamo stati travolti da questa immagine e non lo nascondo. Qui voglio ribadire il giudizio negativo di un modo di fare politica totalmente autoreferenziale e distruttivo". È un giudizio di severa censura quello che il segretario del Prc, Franco Giordano, pronuncia nei confronti del senatore Franco Turigliatto per il voto di astensione martedì al Senato sulla politica estera del governo Prodi. Rifondazione corre ai ripari e prepara una richiesta di deferimento per il senatore dissidente presso gli organi di garanzia del partito: "Per me - continua Giordano - c'è un problema di incompatibilità del compagno Turigliatto verso la nostra linea politica stabilita dal congresso. Nel nostro partito il dissenso non è mai stato messo in discussione. Per questo voglio ringraziare i senatori che, pur avendo manifestato il proprio parere contrario al Senato, hanno poi votato rispettando il vincolo di maggioranza".