Rifondazione va al mercato «Questa è vera opposizione»

«C’è bisogno come il pane di una vera opposizione contro il carovita». Scritto sui volantini e letto al megafono, era questo lo slogan dell’iniziativa promossa ieri da Rifondazione comunista, che ha distribuito il pane al prezzo politico di un euro al chilo.
Nelle quindici piazze milanesi dove si è svolta la vendita, la gente lo ha apprezzato, visto che in un paio d’ore le riserve di pane erano già pressoché finite. «Il problema - segnalato da un milanese al gazebo di piazza Frattini - è che un giorno non risolve la situazione, men che meno l’aumento del costo del pane, dato che si compra ogni mattina». Esattamente lì vuole arrivare Roberto Cerbone, consigliere del Prc di zona 6 e promotore dell’iniziativa.
«Noi vogliamo dimostrare che si può cambiare la tendenza dei prezzi, abbassarli e non rincararli e che il governo evidentemente non vuole farlo».
Il consigliere è portavoce della posizione del Prc, secondo cui serve un intervento deciso sul tema del carovita attraverso l’istituzione di un prezzo politico per tutti i generi di prima necessità. «Anche perché il prezzo di produzione di questo pane è di 0,79 centesimi», sostiene una signora del gazebo. Accanto a lei, Cerbone solleva poi un altro punto, ovvero che ci sono attualmente a Milano e provincia punti vendita che, 7 giorni su 7, offrono il pane a un euro. «Peccato però che la gente non lo sappia e che la maggior parte si trova in zone per niente centrali».\