Rifondazione: verifica o crisi

«Una verifica di maggioranza chiara, seria ed approfondita». A chiederla, nel centrosinistra che governa il Comune di Bergamo, è Rifondazione comunista, il partito che si è autosospeso dalla giunta del sindaco Roberto Bruni dopo la decisione del consiglio comunale di collocare la nuova Accademia della Guardia di Finanza nella zona di Grumello al Piano, in una porzione di terreno all'interno del progetto di un Parco agricolo. Subito dopo il via libera al progetto, per il quale, in Regione, è anche già stato siglato l'accordo di programma, Rifondazione, da sempre contraria all'idea, aveva annunciato la propria autosospensione. E, ieri pomeriggio, in una conferenza, è tornata a chiedere chiarezza: «Quella dell'Accademia - ha spiegato l'assessore all'Edilizia privata, Roberto Trussardi - è la goccia che ha fatto traboccare il vaso. La prossima verifica, fissata per il 9 gennaio, dovrà rispondere a tanti quesiti irrisolti». «Ci auguriamo - ha aggiunto il capogruppo del Prc in consiglio comunale, Paolo Scanzi - che la maggioranza resti unita e compatta. Ma la verifica, questo è certo, non finirà a tarallucci e vino».