RIFORME COSTITUZIONALI

L’obiettivo del ministro dell’Economia è inserire nell’articolo 81 della Costituzione il principio del pareggio di bilancio. L’iter (doppia lettura alle Camere) dovrebbe concludersi nel 2015.
EUROPA. Dovrebbe essere esplicitato un riferimento ai Trattai e ai vincoli Ue
DISAVANZO L’eventuale «rosso» nominale in tempi di crisi va recuperato d’obbligo nei «good times»
CONTROLLI E VIOLAZIONI La copertura finanziaria va verificata «ex ante». Se una legge ordinaria viola i vincoli è costituzionalmente nulla.
EQUILIBRIO E COPERTURA. Ogni legge che comporti nuovi oneri deve indicare i mezzi per farvi fronte, nell’equilibrio tra entrate e spese.
SANZIONI In caso di euro multe va stabilito il criterio di ripartizione tra Stato e autonomie
CAMERE Il Parlamento deve approvare ogni anno i bilanci e il rendiconto consuntivo del governo
ESERCIZIO PROVVISORIO Non può essere concesso se non per legge e per non più di 4 mesi
COMPENSAZIONE In caso di errore di previsione va disposta entro due anni