Riganò&Tavano griffano la vittoria pesante dell’Empoli

Massimo Bianchi

da Empoli

Riganò e Tavano regalano all’Empoli 3 punti fondamentali per continuare a sperare, anche se le notizie arrivate da Messina hanno attenuato in parte l’euforia dei toscani. Partita rovinata da una tramontana gelida che ha soffiato senza sosta rendendo difficile manovrare il pallone. Primi 45 minuti senza sussulti, se si esclude un calcio dalla bandierina di Vannucchi che, proprio al minuto 45, complice anche il vento, si sarebbe insaccato direttamente senza l’intervento decisivo di Giunti sulla linea.
Ripresa con i toscani più vivaci, nonostante giocassero col vento a sfavore. Decisivo l’inserimento di Almiron per Ficini. A sbloccare il risultato arrivava, al minuto 27, il colpo di testa di Riganò (assist di Buscè), fino a quel momento forse il peggior uomo in campo. E otto minuti più tardi, ancora su suggerimento di Buscè, Tavano raddoppiava al termine di un’azione che aveva visto partecipare anche un Riganò rivitalizzato. Ma la partita non era finita: perché Brighi, con un pallonetto dai 25 metri, riapriva i giochi costringendo i toscani a soffrire anche per i 4 minuti di recupero. Al termine scintille tra Raggi e D’Anna.