Rigassificatore, il comune vota contro

Il Consiglio comunale di Trieste ha votato no ai progetti delle due società spagnole Endesa e Gas Natural. L'aula si è espressa all’unanimità, con 38 voti, sulla non compatibilità ambientale del progetto Endesa per la costruzione del terminale off shore (in mezzo al mare) di rigassificazione nel golfo di Trieste. L'aula ha negato la compatibilità ambientale, in quanto il progetto è stato definito carente di elaborati, anche al progetto di costruzione del terminale di rigassificazione Gas Natural nella zona industriale di Zaule. I voti sfavorevoli sono stati 25: Forza Italia, Lista Dipiazza, Udc, Margherita, Rifondazione Comunista, Cittadini per il presidente, Verdi, Gruppo Misto. Favorevoli i Ds con 4 sì. Non hanno partecipato al voto An e Pri. Quella conclusasi alle prime ore del mattino del’altro ieri è stata l'ultima seduta del Consiglio comunale prima della pausa estiva. Endesa, Amga, Asa Livorno e Olt Energy hanno recentemente ribadito la volontà di proseguire nell'investimento previsto e nella realizzazione del rigassificatore di Livorno.