«Rigattieri per hobby»: undici anni di successi

Ogni domenica l’appuntamento con il mercatino del «vintage»

Un novembre pieno di appuntamenti al «Garage Sale - Rigattieri per hobby», il tradizionale mercatino del Borghetto Flaminio. Tutte le domeniche del mese, dalle 10 alle 19, al numero 32 di piazza Marina, appuntamento con il più frequentato ritrovo per gli amanti dell’antiquariato e del vintage, ideato undici anni fa da Enrico Quinto e Paolo Tinarelli e da allora cresciuto di anno in anno. Cinque i padiglioni nei quali venditori amatoriali (chiunque può prenotare uno dei 240 stand a 90 euro Iva inclusa telefonando nei giorni feriali a Creativitalia, 065880517 e 065817308) mettono in vendita davvero di tutto, dopo aver svuotato i propri armadi o la cantina della nonna: posateria inglese, vasi di Limoges, souvenir orientali, bigiotteria americana anni Cinquanta e Sessanta, giocattoli d’epoca, abiti di collezioni passate dei grandi stilisti, oggetti di design e modernariato, dischi, stame, accessori moda vintage, pezzi rari per collezionisti e quant’altro. Insomma, una visita a «Rigattieri per hobby», anche solo per dare un’occhiata, è quasi d’obbligo. E così la pensano anche i tanti volti noti che ogni domenica affollano i corridoi tra gli stand a caccia dell’affare o dell’acquisto curioso, sempre con il piacere della trattativa serrata. «Rigattieri per hobby» è anche un brink al chiosco bar biologico. Ingresso al pubblico 1,60 euro