«Rigoroso metodo d’azione nella scelta dei fondi»

Un processo rigoroso in materia di fondi hedge che si traduce, nell’attuazione pratica, in una selezione di 110 prodotti investibili all’interno di un sistema che prevede oltre 5mila hegde funds internazionali disponibili.
Ma quali sono le condizioni necessarie per superare una selezione tanto rigorosa? «Innanzitutto ci interessano soltanto fondi di società che ci permettono visite con i gestori e con il management», tiene a precisare David Basola, responsabile commerciale di Banca Albertini Syz e responsabile Albertini Syz Investimenti Alternativi Sgr che poi aggiunge: «Per noi è fondamentale poter verificare sul luogo come opera il gestore, quanti professionisti compongono il team di gestione, che procedure di risk management adottano e l’effettiva rispondenza tra gli obiettivi dichiarati e quelli realmente realizzati. Inoltre, fattore non secondario, approfondiamo se prevalga un lavoro condiviso di team o se spicca una figura di leader assoluto di gestione: in quest’ultimo caso preferiamo stare alla larga per evitare pericolose fughe in avanti si un singolo money manager che, seppure eccellente, ha più probabilità di sbagliare da solo che non in team». Per Albertini Syz Investimenti Alternativi Sgr è poi importante il patrimonio in gestione alla società e al singolo fondo «che non deve essere troppo piccolo ma nemmeno eccessivamente ampio», come sottolinea Basola. Per esempio un fondo di tipo Long Short Equity, non deve avere un patrimonio al di sotto dei 50 milioni di euro mentre al di sopra dei 500 milioni «è nostra cura verificare la sostenibilità del processo d'investimento e dello stile di gestione», puntualizza Basola che, a proposito del gestore selezionato osserva: «Spesso il suo approccio evolve con la crescita del patrimonio in gestione al suo fondo e non sempre in senso positivo per i sottoscrittori: è per questa ragione che dobbiamo tenerne sotto controllo la sua massima attenzione ai mercati».
Altrettanto importante, al fine di raggiungere gli obiettivi che ci si pone, è valutare come i singoli fondi interagiscano tra loro in portafoglio. Per questa ragione, a ogni fondo, Albertini Syz Investimenti alternativi sgr attribuisce un indicatore di rischio e rendimento attesi: ciò permette di calcolare il rischio /rendimento complessivo di portafoglio e di bilanciare meglio i pesi dei singoli fondi.