Rilasciata un’italiana rapita

Paola Carlesi era stata sequestrata tre settimane fa a Ciudad Bolivar

da Caracas

Paola Carlesi D’Amico, la cittadina italiana di 28 anni residente in Venezuela rapita il 2 novembre scorso a Ciudad Bolivar, è stata rilasciata dai suoi sequestratori. Lo hanno confermato fonti della Farnesina.
La donna, proprietaria del Centro industriale Cantoni, era stata rapita nella stessa città in cui giovedì scorso sono state sequestrate da un commando la 35enne Giorgina Frigo e la figlia di tre anni, per rilasciare le quali è stato chiesto un riscatto di 1,4 milioni di euro.
«La ragazza sta molto bene e fortunatamente i suoi rapitori non le hanno provocato alcun danno», ha detto all’Ansa da Ciudad Bolivar un amico della famiglia Carlesi D’Amico che ieri ha riabbracciato Paola.
Sul rilascio della giovane donna, la Farnesina ha sottolineato il ruolo svolto dal funzionario di polizia Emanuele Trofè, arrivato a Caracas nei giorni scorsi per la missione antisequestri che fa capo alla nostra ambasciata in Venezuela, in coordinamento con le autorità locali, con le quali si lavora alla soluzione degli altri casi.
Sono otto gli italiani residenti in Venezuela o di origine italiana attualmente nelle mani delle bande di rapitori che da anni imperversano nel Paese, guerriglieri o delinquenti comuni.