Rilasciato anche un pedofilo: ripreso dopo un giorno

Non ci poteva credere. Libero per errore. Lui lo sapeva ma ha taciuto. Lo sconto di pena per lui, condannato per pedofilia, non è previsto. Per un errore, invece, è uscito. Per poco, però. L’uomo, 70 anni, condannato per violenza sessuale nei confronti di un bambino, è stato scarcerato per una svista. Poi, la polizia s’è accorta del granchio preso e lo ha riportato in carcere. È successo ad Aosta dove l’uomo risiede. Martedì scorso, la Procura aveva infatti disposto la sua scarcerazione, subito eseguita dalla Casa circondariale valdostana di Brissogne. Nessuno si era infatti accorto che l’uomo non avrebbe potuto beneficiare dell’indulto, perché condannato per pedofilia, nel 2003, a cinque anni e due mesi di carcere, di cui un anno e 15 mesi ancora da scontare. A seguito di una verifica, la Procura di Aosta ha emesso l’ordine di revoca del provvedimento di scarcerazione. Agli agenti della squadra mobile della Questura, che sono andati ad arrestarlo, ha detto con tono rassegnato: «Sapevo di non poter uscire dal carcere». La sua libertà è durata 36 ore. Polemiche, intanto, a Bolzano, per la scarcerazione di Helmuth M., condannato a 8 anni per una serie di reati, dalla truffa agli atti di libidine ai danni di bambini. L’uomo è considerato uno dei più pericolosi pedofili dell’Alto Adige.