Rilievo-derivati da Bankitalia

Popolare Vicenza

Gli ispettori di Bankitalia hanno sollevato tre elementi di contestazione al cda della Banca popolare di Vicenza, oltre a diversi altri non di competenza degli amministratori. Lo ha appreso Radiocor da fonti finanziarie. Tra i rilievi al board c’è quello relativo alla mancata vigilanza sulla vendita di derivati, che nel corso del 2007 era proseguita anche dopo la delibera del consiglio che in luglio limitava l’operatività ai prodotti di copertura. Secondo quanto appreso, nonostante il provvedimento del consiglio dello scorso anno, la struttura aveva proseguito nella vendita di derivati per circa 4 mesi ed è proprio in relazione a questo periodo che gli ispettori di palazzo Koch contestano ora il mancato controllo.