Rimborsi gonfiati, perquisiti 4 ospedali

Sei persone, tra rappresentanti legali e direttori sanitari di quattro cliniche milanesi risultano indagate per truffa ai danno del Servizio sanitario nazionale, mentre i loro uffici sono stati perquisiti dai militari della Gdf in relazione a interventi e ricoveri la cui importanza veniva falsata per poter avere maggiori rimborsi. Le cliniche interessate sono il Policlinico San Donato, l'istituto clinico Sant'Ambrogio, l'istituto clinico San Siro e l'istituto ortopedico Galeazzi.
Secondo quanto ricostruito dai militari del nucleo di polizia tributaria della Gdf, coordinati dai pm Tiziana Siciliano e Sandro Raimondi, nel 2004, 2005 e nei primi sei mesi del 2006 su molte cartelle di dimissioni sarebbe comparso il cosiddetto codice 864, che viene usato quando si è in presenza di asportazione radicale di organi o tessuti, nel caso quindi di interventi cosiddetti maggiori. E per i quali gli ospedali ricevono rimborsi consistenti. In realtà gli interventi a cui erano sottoposti molti pazienti erano effettuati in day hospital, incompatibile con un codice 864. Il sospetto degli investigatori è che i dati riportati nelle schede di dimissione ospedaliera e che riportano il codice di intervento 864 siano stati in qualche modo falsati per ottenere il pagamento da questi istituti convenzionati con la Regione Lombardia.