Il rimbrotto di Grillini in cella fa tornare il sorriso a Mora

«Sono andato per senso di amicizia». Visita di Franco Grillini (nella foto) sabato scorso al carcere di Opera per vedere Lele Mora. Il presidente onorario dell’Arcigay ha incontrato l’ex impresario dei vip in cella da oltre sei mesi, che il giorno prima aveva tentato il suicidio. Grillini ha spiegato di esserci andato per solidarietà e amicizia. La visita è durata un’ora e mezza. Grillini ha rimproverato Mora per il gesto compiuto poche ore prima e lui, rincuorato, ha risposto che si è trattato di «un attimo di debolezza», promettendo di non farlo più, e ha espresso la speranza di rivedere l’amico fuori dal carcere. Sui domiciliari a Mora il Riesame decide domani.