Rimettere ordine nel «Kos», la rivista che istiga gli animi

La rinascita di Kos è dello scorso dicembre. Con un numero interamente dedicato al corpo si è celebrato il battesimo della rivista che si pone l'obiettivo «di istigare gli animi», come ama ripetere il suo direttore, Don Luigi Verzè. Per questo suo nuovo progetto, il fondatore del San Raffaele è partito da una precisa convinzione: «È solo dal cuore della gente che arriva la vera cultura». Da qui, il desiderio di trasformare la vecchia pubblicazione in una versione nuova, capace di trattare ogni due mesi un tema monografico in modo multidisciplinare.
Dai contenuti alla grafica, Kos è diventata una rivista di cultura, medicina e scienze umane. La sua redazione, infatti, intende promuovere la visione della cultura che è di casa al San Raffaele: da un lato la riflessione filosofica, dall'altro quella scientifica. Gli argomenti che la caratterizzano sono tutti monografici: dopo «Il corpo» e «Dio, Patria e famiglia», è la volta di un'altra grande questione legata all'attualità vera: la donna. Per il nuovo numero, presentato l'altra sera presso la sala delle Accademie nella Biblioteca Ambrosiana, hanno collaborato tra le personalità più diverse: da Veronica Berlusconi a Erri De Luca, passando per la ginecologa Alessandra Graziottin, e ancora Armando Torno, Salvatore Fiume, Giulio Giorello e Farian Sabahi.
Perché proprio la donna? «Il motivo è semplice - svela Don Luigi Verzè - perché io ho avuto per la prima volta la percezione del divino osservando proprio il volto di una donna». Ecco allora che da questo spunto sono nate le diverse riflessioni dei collaboratori. La signora Berlusconi ad esempio, ha scelto di affrontare questo argomento con un breve saggio dal titolo eloquente: L'angelo morale criticando le ragazze di successo che «impostano il loro modo di essere su un modello maschile»; Erri de Luca, invece, offre ai lettori un percorso nelle vite delle Sante che hanno fatto scandalo, mentre Farian Sabahi porta la sua esperienza parlando del rapporto ambiguo tra donne e Corano.
Oltre ai saggi dei collaboratori, Kos pubblica in ogni numero un portfolio con fotografie o con le riproduzioni di un artista: uno spazio dedicato all'immagine del nostro tempo, con i suoi eccessi ma anche con le sue soluzioni. E ancora, si parla di internet e di libri e c'è una pagina con le novità del San Raffaele, dove si evidenzia una ricerca o una tecnologia dell'ultima generazione.
Si può acquistare Kos nelle migliori librerie milanesi e tutti i suoi proventi vengono interamente devoluti alla ricerca del San Raffaele.