Rimpasto, oggi il vertice a Roma La Moratti: «A decidere sono io»

La Lega affila le armi: «Anche noi nella partita»

«Ascolto tutti, poi prendo le decisioni che per legge prende il sindaco». Letizia Moratti, che oggi a Roma incontra i leader dei partiti di maggioranza sul rimpasto, anticipa con che spirito si presenterà al vertice. Le richieste dei partiti sono legittime, ma non farà sedere al tavolo assessori sgraditi. E la vicenda Maiolo insegna. Maurizio Lupi, vicecommissario cittadino di Fi, ammette che «il rapporto deve essere fiduciario, tra sindaco e assessore». Ma la sostituzione dell’ex assessore al Commercio è «l’occasione per un rimpasto più ampio» e «col sindaco ci confrontiamo periodicamente sui i grandi temi della città, perché i partiti devono avere un peso». Anche la Lega auspica grandi manovre in giunta. Ma, in quel caso, vuol far parte della partita.