Rimpatriata in nome di Kojak

Rimpatriata nel nome di Kojak per la sinistra. Ieri, su iniziativa di Art.21, al Circolo di Montecitorio è stato ricordato il giornalista Sandro Curzi, scomparso lo scorso 22 novembre. E si sono ritrovati insieme l’ex presidente della Camera e leader di Rifondazione comunista, Fausto Bertinotti, e l’ex segretario di Prc, Franco Giordano. Giusto per restare tra ex, c’era anche l’ultimo direttore de L’Unità prima dell’era De Gregorio, Antonio Padellaro. E, naturalmente, non potevano mancare gli ex ragazzi di Kojak, i giornalisti che con Curzi alla guida del Tg3 diedero vita a quella che fu ribattezzata «Tele Kabul». C’era pure il presidente della Rai, Claudio Petruccioli. A Bertinotti il compito di rievocare la fase politica del Curzi comunista, «uno degli elementi più fulgidi del gruppo dirigente».