«Rina Sala Gallo» premiati i pianisti vincitori

Origini russe e passaporto canadese, Ilya Poletaev ha 28 anni e una intensa carriera di pianista alle spalle. Ora ha vinto anche il concorso pianistico «Rina Sala Gallo», organizzato dall’Associazione musicale e dal Comune di Monza, con il contributo di Regione e Provincia di Milano. Oltre a un premio di 20mila euro, Ilya ha messo in agenda una serie di concerti che lo faranno conoscere anche agli italiani. Milano, Monza, Sondrio, Stresa e una partecipazione al prossimo festival milanese Mito. Nelle sale lombarde con lui si alterneranno il 26enne francese Samuel Parent e la 34enne toscana Maria Perrotta, secondo e terza classificati al concorso. Fondato nel 1947 dalla pianista Rina Sala Gallo e dal maestro Arturo Benedetti Michelangeli, il concorso (arrivato alla 20esima edizione) da anni lancia giovani talenti della musica di tutto il mondo. Solo quest’anno, all’Associazione sono arrivate 119 domande di iscrizione da trentuno diversi Paesi. Insieme a una cinquantina di giovani concorrenti (il più «precoce» ha 17 anni), i vincitori si sono esercitati per settimane nelle case di altrettanti monzesi, che hanno aperto le porte alla musica mettendo a disposizione un pianoforte. Grazie all’Associazione musicale, Monza si riconferma dunque una piccola fucina di giovani virtuosi della musica classica.