«Rinascimento» dell’architettura in mostra alla Fiera

Michele Perla

Milano al centro di una rivoluzione architettonica e urbanistica, dove nei prossimi anni sorgeranno i più grandi cantieri del Paese e dove lavoreranno i più prestigiosi progettisti nazionali. Otto milioni di metri quadri saranno riconvertiti e portati a nuova vita, cambiando per sempre il volto della Metropoli. «Per questo motivo – ha spiegato Michele Perini, presidente di Fiera Milano Spa – la nostra città è il luogo dove bisogna esserci, visto che da qui si svilupperà nei prossimi anni il maggior giro di affari del settore». Una premessa per spiegare i motivi della nascita di una nuova e prestigiosa rassegna fieristica, che farà parlare di sé in tutto il mondo: la Build Up Expo – United Projects for Building, in calendario dal 6 al 10 febbraio del 2007. Una vetrina voluta per unificare e rafforzare l’operatività della progettazione architettonica, ingegneristica, dell’imprenditoria, della finanza e dei servizi dedicati al processo edile. In altri termini, per rappresentare nella sua complessità l’intero settore delle costruzioni. Un obiettivo certamente non facile. Build Up Expo fa propria questa lettura unificante proponendo una manifestazione espositiva professionale, che restituisce una specifica visibilità a ogni comparto attraverso un tracciato organizzato non solo per merceologie, ma anche e soprattutto per funzioni, temi e servizi.
Gli espositori avranno così a disposizione non solo stand statici, ma aree dinamiche dimostrative, laboratori, mostre tematiche, workshop dove il manufatto entrerà in relazione con un contesto progettuale lungo precisi percorsi professionali. La manifestazione fieristica del livello di Build Up Expo non vuole limitarsi al solo momento espositivo.Per questo va oltre i limiti di tempo e spazio delle singole edizioni della mostra, costruendo attorno a sé, un circuito di strumenti per l’osservazione e l’analisi delle dinamiche che governano il mondo dell’edilizia e dei settori collegati.
In quest’ottica e attraverso un Centro per l’innovazione edile, grazie all’apporto di un qualificato comitato scientifico, saranno promossi simposi mondiali, forum, mostre e altri eventi nell’arco dell’intero anno. Fiera Milano apre così una finestra globale sul nuovo modo di progettare l’ambiente costruito, e prende spunto per questo dall’esperienza diretta fatta con la realizzazione del nuovo complesso fieristico e con la trasformazione del territorio che esso ha comportato. Build Up Expo avrà almeno nella prima fase cadenza annuale e potrà contare, già dalla prima edizione, su un’area di 100 mila metri quadrati lordi espositivi. «Dopo i bombardamenti del 1943, Milano è stata ricostruita per metà. Oggi c’è ancora da ricostruire e riqualificare il 30% di questa città, con progetti urbanistici ambiziosi e prestigiosi, forti di proposte e tecnologie nuove che possano aiutare chi progetta, trasforma il tessuto urbano e costruisce a tenere al centro dell’attenzione le esigenze della persona». ha concluso Perini.