Rinascono gli affreschi del Camposanto

Si terranno a Pisa, da domani a sabato, tre giornate di studio sul restauro degli affreschi del Camposanto Monumentale della città, promosse dall’Opera della Primaziale Pisana, l’ente che fin dalle origini è responsabile della Piazza del Duomo e dei suoi monumenti. Il convegno presenterà i risultati di quasi trent’anni di lavoro che consentono oggi di ammirare nuovamente il Camposanto non più «dal rovescio», per dirla con il grande storico dell’arte Cesare Brandi. Sulle pareti originarie si stanno infatti ricollocando le scene affrescate fra Tre e Quattrocento e mai più tornate al loro posto da quando furono staccate dopo l’incendio che il 27 luglio 1944, durante la Seconda guerra mondiale, le aveva gravemente danneggiate. Le opere, che sarà già possibile osservare nella loro collocazione originaria, sono di Francesco Traini, Buonamico Buffalmacco, Taddeo Gaddi, Piero di Puccio e Benozzo Gozzoli: un primo passo verso la ricollocazione dell’intero ciclo. Degli oltre duemila metri quadrati affrescati fra Tre e Quattrocento, attualmente sono 459 quelli visibili nuovamente in parete. Per informazioni sul convegno rivolgersi alla segreteria organizzativa al numero 050926545.