Rinforzi In arrivo 177 pompieri, presto altri poliziotti

Arrivano i rinforzi per i vigili del fuoco: proprio ieri hanno preso servizio 177 nuovi pompieri a Milano, e 552 in Lombardia, sui 1300 «arruolati» in tutta Italia. Lo ha annunciato ieri il ministro Maroni al termine dell’incontro con il sindaco di Milano in prefettura. «È un fatto molto positivo», ha commentato la Moratti. Maroni ha annunciato inoltre anche l’arrivo di nuovi agenti di polizia, «appena si esauriranno le procedure» per l’assunzione.
Intanto, sulle pattuglie miste esercito-forze dell’ordine che da quasi dieci mesi presidiano alcune zone della città è tornato anche il ministro della Difesa Ignazio La Russa: nessuno stupro alla Stazione Centrale di Milano dal giorno dell’avvio del progetto «Strade sicure» è il primo bilancio fatto dal ministro, arrivato allo scalo ferroviario cittadino in metropolitana.
«In Stazione centrale non c’è stata nessuna violenza contro le donne dal giorno di inizio delle pattuglie miste», ha spiegato La Russa che ha anche aggiunto che i casi di borseggio e microcriminalità «si sono abbattuti quasi del 50 per cento». Un risultato importante secondo il ministro che ha ribadito l’intenzione di voler raddoppiare il numero delle pattuglie, specie in una zona come quella della Centrale che è «il biglietto da visita di Milano». «Chi era abituato a spadroneggiare - ha proseguito La Russa - ora sa che corre un rischio, anche perché era una situazione non più tollerabile».
La Russa ha parlato dell’intenzione di potenziare il progetto, che oggi conta 3mila militari, portandoli «se ci stiamo con le risorse fino a 6mila, ma 4mila-4.500 potrebbero bastare», ha concluso.